Psicologia nel bosco

“non è il bosco ad aver bisogno dell’uomo, ma bensì l’uomo ad aver bisogno del bosco”

 

Nel 2018 abbiamo portato un asilo FUORI, e abbiamo visto bimbi timidi diventare coraggiosi. Nel 2019 il centro diurno ha incominciato a camminare FUORI ed i tremori sono passati. Nel 2020 abbiamo portato la scuola primaria Fuori, e abbiamo capito che in un bosco ci sono tutte le conoscenze di cui abbiamo bisogno.

Nel 2021 portiamo gli psicologi fuori. Fuori dagli studi, in cammino tra i boschi.

Non stiamo a spiegare quanto la natura faccia bene a livello psicofisico. A questo ci pensano gli scienziati ed i medici. Noi abbiamo intorno ettari di ambienti naturali pronti a sostenere il cambiamento, abbiamo provato sulla nostra pelle tutto questo, funziona.

Offriamo supporto psicologico in natura. 

Un paziente, uno psicologo ed il bosco. Il servizio è attivo tutto l’anno. L’equipe è composta da figure molteplici; ci rivolgiamo a minori, famiglie, coppie e adulti.

Come si svolge la seduta ed il percorso?

Se sei interessata\o contatta direttamente il professionista o manda una mail a: pachamamavergante@gmail.com per fissare un appuntamento. Il primo incontro si svolgerà all’interno della struttura dell’associazione per conoscersi reciprocamente. Gli incontri futuri avverranno in natura (tempo permettendo).

Il bosco e le radure intorno a Pachamama offrono un ambiente protetto e riservato; è possibile compiere una passeggiata durante il reciproco ascolto o usufruire dei diversi punti di sosta naturali a pochi passi dalla sede.

Equipe:

Veronica Zanetta  //  Psicologa dell’età evolutiva

 

Psicologa iscritta all’albo A degli psicologi dell’Ordine della Lombardia con numero di iscrizione
21535.
Nel 2016 mi sono laureata in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso l’Università di Padova.

Attualmente frequento la scuola di psicoterapia, ad orientamento Sistemico Socio- Costruzionista, presso il Centro Panta Rei di Milano.
Grazie alla tesi di laurea ho approfondito l’ambito dell’adozione nazionale e internazionale, ed ho svolto due tirocini formativi.

Il primo presso l’Ente AMI Amici Missioni Indiane Onlus di Padova, struttura che si occupa dell’accompagnamento e del sostegno alle famiglie nelle fasi pre-adottive e
post-adottive.

Il secondo tirocinio post-laurea presso la Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Ss. Trinità di Borgomanero, conclusosi con la pubblicazione di un articolo sulla rivista Minori e Giustizia n2/2020 dal titolo: “Operatori in ascolto di genitori e figli adottivi, per individuare criticità
e risorse.”.

In Neuropsichiatria Infantile mi sono specializzata anche nel sostegno di minori con difficoltà scolastiche e familiari.
Dopo aver svolto l’esame di stato presso l’Università Cattolica di Milano, mi sono trasferita a Roma per un periodo, dove ho fatto esperienza presso il reparto di neonatologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. In tale ambito ho approfondito la mia conoscenza professionale sulla psicologia perinatale rispetto la prevenzione ed il sostegno alle famiglie durante i periodi della gravidanza, del
parto, della nascita, dell’allattamento ed i primi anni di vita del bambino.

A Roma ho lavorato in un centro diurno riabilitativo, Ciampacavallo Onlus, rivolto ad adolescenti e adulti con disabilità psichica e/o fisica, in cui si svolgono percorsi rieducativi con il cavallo ed attività all’aperto: orto, vivaio, cura di piccoli animali; accostandomi alla diversità in una dimensione relazionale autentica non assistenziale.

Sono poi tornata a vivere per alcuni mesi a Padova dove insieme all’Associazione Genitorialità ho lavorato al progetto Vivo Vicino il cui scopo è la costruzione di reti di solidarietà in alcuni quartieri di Padova focalizzate sull’affido familiare.
In questi anni ho realizzato nelle diverse regioni dove ho vissuto interventi di prevenzione e di promozione del benessere incentrati sull’educazione emotiva in diverse realtà scolastiche, con bambini e adolescenti ed in centri di prima accoglienza con giovani immigrati.

Ora sono ritornata a vivere nella mia zona d’origine sulle colline del lago Maggiore, dove svolgo attività di sostegno presso una scuola dell’infanzia.

 

Arianna Cocco \\ Psicoterapeuta

 

Mi chiamo Arianna Cocco, sono nata a Cagliari nel 1977.

Ho conseguito la laurea in psicologia a Roma e successivamente a Milano mi sono specializzata in psicoterapia ad indirizzo Analitico-transazionale e Psicoterapia della Gestalt. Attualmente porto avanti gli studi in scienze antropologiche e etnografiche .

Mi occupo di interventi di sostegno psicologico individuali, in studio e all’aperto. Cioè? Sono una “psicologa nel bosco”, conduco le sedute non solo all’interno di uno studio ma anche all’aperto, nel bosco appunto, in passeggiata o seduti in un prato. Credo che il setting all’aperto sia un valido aiuto per stare meglio, per sentirsi meglio, insomma un buon punto di partenza per realizzare un cambiamento a contatto con il nostro “dentro” e il nostro “fuori”.

Partecipare al Progetto “Psicologi nel bosco” è per me l’evoluzione del mio percorso formativo in Psicologia dello sport e in “montagna terapia”

Io credo nell’energia che ognuno di noi possiede e il mio lavoro consiste nell’aiutare la persona a conoscersi e ricercare il proprio benessere.